Carissimi, oggi siamo invitati a vivere una giornata di particolare comunione, all’insegna della gioia, facendo memoria della nostra cara MADRINA che sicuramente ci è vicina, ci sostiene con il suo affetto materno e ci incoraggia a camminare con serenità e fiducia, nonostante le tante difficoltà che sempre incontriamo lungo il cammino della vita. Ma lascio che sia proprio lei a rassicurarci con le sue stesse parole:

“Quasi ogni giorno siamo sorpresi da eventi dolorosi, ma provvidenziali, che sconvolgono ed agitano il nostro cuore. È bello in tali affanni saper aspettare l’ora di Dio, senza disperarsi, né mormorare e, meglio ancora, cadere in ginocchio adorando… L’avvenire rivelerà, forse ancora qui in terra, le ragioni di tante prove misteriose ed il perché di tante preghiere in apparenza non esaudite… Non accetterò con la mente e con sfoghi inutili un vano conforto alle pene della mia vita, per non perdere il merito, ma vorrò, anzi, o gran Dio, serbare per voi il segreto delle mie lacrime. Voi solo le vedrete scorrere sul mio volto e intenderò così praticare quella verginità della sofferenza che vi è tanto cara … Il Signore ci tribola, perché ci ama. Dunque, avanti”.

Mentre chiedo a Madre Celestina di benedire tutti:
Consorelle, Laici, Bambini, Giovani, Amici tutti, auguro anche
BUONA FESTA!

Madre Anna Lucia della V. Annunziata

Si continuas utilizando este sitio aceptas el uso de cookies. más información

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar